Blog

Revit 2018

Aggiornarsi all’ultima versione di Revit: ecco perchè

Con la nuova politica di Autodesk – che attualmente offre le licenze solo in abbonamento  ad un prezzo inferiore a quello dell’acquisto di una licenza perpetua  – non esiste più la scelta di aggiornare, poichè entro la scadenza, se si vuole continuare ad utilizzare il prodotto, si deve necessariamente provvedere al rinnovo della subscription, avendo quindi sempre a disposizione l’ultima versione del software.

 

Esistono utenti in possesso di licenze perpetue non aggiornate: in questo articolo cercheremo di analizzare quali miglioramenti e funzionalità introdotte negli anni possano rappresentare un buon motivo per aggiornarsi.

 

Partiremo da quei motivi generali validi per qualsiasi software per soffermarci successivamente sui miglioramenti e le funzionalità che gli sviluppatori di Autodesk Revit hanno introdotto nel corso degli anni.

 

PERCHE’ AGGIORNARSI: ECCO I MOTIVI VALIDI SEMPRE

 

Ecco i 5 motivi per i quali conviene aggiornare il proprio software all’ultima versione:

  • SO – Sistema operativo: è necessario prestare molta attenzione al SO supportato dal software, soprattutto quando si cambia il pc o la macchina.
  • GAP tecnologico: i software si arricchiscono, nelle diverse versioni, di funzionalità, comandi, app  atte a migliorare le prestazioni offerte dal prodotto. Se non ci si aggiorna non si ha accesso a tutto ciò che è nuovo.
  • Hardware e scheda grafica: quando vengono cambiate la macchina e la scheda grafica accade spesso che il software vecchio non supporti la scheda grafica nuova. Assicurarsi di possedere una scheda video adatta.
  • Supporto obsoleto Autodesk: Autodesk garantisce supporto tecnico  ai software fino a 3 versioni precedenti.
  • Gestione file: con l’utilizzo di software non aggiornati possono manifestarsi problematiche sull’apertura e la gestione dei file provenienti dall’esterno, e sulle azioni di import/export di formati ibridi, bloccando così il flusso informazioni e rallentando il lavoro quotidiano. Ad esempio Inventor e Revit non salvano nelle versioni precedenti.

 

REVIT E LA PROGETTAZIONE BIM

Prima di passare in rassegna le maggiori novità introdotte nel software, è doveroso fare una piccola digressione riguardante il BIM (Building Information Modelling) e la sua adozione.

Il BIM (Building Information Modeling) ormai è parte viva ed integrata dalla fase progettuale, alla fase esecutiva e manutentiva delle opere.

In ambito edilizia ed infrastrutture il Codice degli appalti DLgs 50 del 2016 pone alcuni obblighi, tra cui l’uso di strumenti elettronici specifici, nonché tempi e modi per l’introduzione del BIM negli appalti pubblici.

  • per i lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 100 milioni di euro, a decorrere dal 1° gennaio 2019;
  • per i lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 50 milioni di a decorrere dal 1° gennaio 2020;
  • per i lavori complessi relativi a opere di importo a base di gara pari o superiore a 15 milioni di euro a decorrere dal 1° gennaio 2021;
  • per le opere di importo a base di gara pari o superiore alla soglia di cui all’articolo 35 del codice dei contratti pubblici, a decorrere dal 1° gennaio 2022;
  • per le opere di importo a base di gara pari o superiore a 1 milione di euro, a decorrere dal 1° gennaio 2023;
  • per le nuove opere di importo a base di gara inferiore a 1 milione di euro, a decorrere dal 1° gennaio 2025.

Con i diversi prodotti Autodesk si ha una pipeline di lavoro BIM coordinata e continuativa per realizzare correttamente gli elaborati necessari.

Revit è il software BIM di progettazione e gestione delle opere per le discipline architettonica, strutturale e MEP, dal preliminare all’as built. Ideale per progetti dalle piccole dimensioni ai progetti estesi, multidisciplinari e condivisi su più studi/aziende.

 

PERCHE’ AGGIORNARE A REVIT 2018

Con la versione 2018 e contratto di subscription di Revit si può accedere a molteplici servizi cloud ed integrazioni con altri software di pipeline AEC Collection.

Vediamo insieme quali sono i miglioramenti e le novità introdotte in Autodesk Revit  a partire da qualche versione fa.

Possiamo distinguere 2 macro categorie: funzionalità e servizi cloud/add-in/plug-in. 

 

FUNZIONALITA’

  • Performance Finestre di Lavoro: i tempi di rigenerazione della viewport sono notevolmente migliorati, quindi permettono un accesso più veloce all’area di lavoro
  • Parametri Globali: è possibile ora controllare nel progetto l’inserimento di valori di parametri negli elementi o nelle quote, ad esempio per il posizionamento.
  • Section Box: è possibile ottenere una vista 3D con riquadro di sezione su elementi selezionati
  • Armature su geometrie complesse: È possibile armare forme complesse quali piloni ed impalcati curvi
  • Creazione dettaglio armature: Autocad Structural Detailing non è più disponibile per la vendita. Per la creazione dei dettagli delle armature è possibile utilizzare Revit che supporta un maggior numero di funzionalità, anche per le armature 3D.
  • Navisworks exporters Funzionalità ottimizzata di esportazione da Revit per Navisworks per un coordinamento funzionale.
  • Collegamento file nuvola di punti: Possibilità di creare/convertire elementi di rilievo point cloud in elementi nativi di Revit tramite add-in, meglio se il file prima viene gestito ed organizzato con ReCap Pro.

 

SERVIZI CLOUD/ADD-IN/PLUG-IN

Aggiornandosi all’ultima versione è inoltre possibile accedere ad una serie di servizi in cloud, plug-in e add-in per migliorare e completare il lavoro progettuale:

 

  • FormIt Converter: Add-in Revit per un flusso di lavoro funzionale con FormIt, software di progettazione preliminare, multi piattaforma, con libreria di componenti, materiali, posizione geografica del progetto.
  • Revit Extensions: Add-in Revit con funzionalità dedicate alle 3 aree ARC, STR, MEP
  • Quantification: Add-in Revit per effettuare computi, oltre la modalità già disponibile in Revit stesso. Rilevazione automatica delle superfici, aree e volumi, personalizzazione delle computazioni in base alle norme specifiche del paese (International e DIN / VOB).
  • Site Designer: Add-in Revit per completare la progettazione con gli elementi urbanistici e gestione territoriale.
  • Insight: Plug-in Revit per l’ottimizzazione delle prestazioni energetiche e ambientali degli edifici, tramite calcolo in cloud, interagendo sugli elementi delle prestazioni per ottenere risultati migliori.
  • Structural Analysis Analisi strutturali: Servizio per l’analisi statica dove il modello Revit viene trasferito su cloud, consentendo ai progettisti di proseguire con l’attività e non rimanere in attesa per lungo tempo dei risultati.
  • Structural Precast Extension: Add-in con automatismi dedicati al taglio delle armature, ai shop drawings, alla generazione dei file CAM per prefabbricati.
  • Revit Extension for Fabrication: Add-in per esportazione diretta con l’ambiente Fabrication
  • P&ID Modeler: Add-in per coordinare i dati tra un progetto di Autocad P&ID ed il modello Revit.
  • STL Exporter: Genera un file STL, consentendo così una stampa 3D più semplice, poiché questo formato file è molto diffuso nella litografia e prototipazione rapida.
  • Model Review 2 funzionalità, check e manage per automatizzare revisioni e verifiche di coerenza tra il progetto e gli standard impostati.
  • Dynamo: Dynamo è un software standalone di design computazionale, collegato direttamente anche con Revit, per una progettazione in programmazione visuale, strumento di verifica, o input/output di dati direttamente con il progetto Revit. E’ cpompreso nella AEC Collection 2018.
  • BIM 360 (Glue, Clash Pinpoint, Equipment Properties): Add-in Revit in ambiente cloud per un flusso di lavoro di revisione e coordinamento e multidisciplinare.
  • Rendering in A360: Servizio cloud per ottenere immagini fotorealistiche o con calcolo dell’illuminanza. Render che possono essere calcolati anche in 360 e 360 stereo per un’esperienza immersiva.
  • Revit Live: Servizio cloud per ottenere, tramite l’editazione in Revit Live Editor, un progetto per un’esperienza immersiva, di presentazione, navigabile e contestuale alla posizione geografica e illuminazione naturale/artificiale.
[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]
VUOI SCOPRIRE DI PIU? ISCRIVITI ALLA WEBCAST DEL 29 SETTEMBRE!
SCOPRI LE PROMOZIONI PER AGGIORNARTI CON LO SCONTO!

No Comment

0

Sorry, the comment form is closed at this time.