Blog

Autodesk ReMake

Autodesk rilascia ReMake, il software di fotogrammetria per tutti i settori

Dopo un anno in versione beta sotto il nome di Memento, Autodesk ha finalmente rilasciato il software di fotogrammetria basato su cloud con il nome di ReMake.

 

COS’E’ REMAKE?

ReMake è uno strumento per convertire foto e scansioni 3D in modelli 3D di alta qualità pronti all’uso. Il software contiene tutte le funzionalità per pulire, modificare , decimare ed ottimizzare il modello. La cosa più impressionante di ReMake è che riesce, da una fotografia bidimensionale, a separare l’oggetto primario dal suo sfondo e creare un modello 3D di alta qualità da una serie di foto prese intorno all’oggetto stesso.

In sostanza ReMake permette a chiunque di scattare una fotografia da uno smartphone, renderizzarla e ottenere un modello digitale 3D. Questo cambia radicalmente le modalità di iterazione con il mondo circostante.

Il software è disponibile per piattaforma Windows; successivamente verrà commercializzata quella su base Mac.

 

Remake

Teschio di Mammut lavorato da Fossilogic con ReMake

LA FILOSOFIA DI REMAKE E I CAMPI DI APPLICAZIONE

 

All’evento Real 2016, tenutosi lo scorso marzo a San Francisco (http://real2016.com/), Tatjana Dzambazova – ReMake Senior Product Manager – ha spiegato la filosofia alla base del prodotto.

 

All’inizio di quest’anno Dzambazova era con Al Gore, Margaret Atwood e Edward Snowden per presentare ReMake al Future of Story Telling Summit (un evento con con media, tecnologia e leader di comunicazione) per raccontare come ReMake possa avere un ruolo nel condividere le nostre esperienze umane (https://futureofstorytelling.org/video/tatjana-dzambazova-recreating-reality/): in futuro le storie non saranno raccontate unicamente da persone, ma anche dalle cose, sia fisiche che digitali. Potrebbero cambiare anche le modalità in cui la tecnologia viene applicata in campo medico: in questo senso potremmo essere in grado di visualizzare come i nostri corpi cambiano. Secondo Dzambazova nell’ambiente 3D  uno strumento come Remake può , in futuro , essere in grado di aiutare a riconoscere le malattie e pianificare interventi chirurgici. 

 

Le potenzialità di ReMake possono coinvolgere diversi mercati. Oltre, ovviamente, alla ricerca, ReMake può essere utilizzato anche per la scienza, l’arte l’ intrattenimento, il design e l’ingegneriaUno dei vantaggi di utilizzare ReMake è che semplifica il flusso di lavoro che copre l’ intero processo , dalla cattura, al meshing in un’interfaccia semplice e facile da usare. 

 

Il workflow di ReMake

Workflow di ReMake: gentile concessione di Autodesk

LE CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE

 

Dopo un anno in beta ed alcuni utili feedback per migliorare il software da parte degli utenti, il programma finito ha ora delle caratteristiche ben precise. Alcuni dei miglioramenti rilasciati includono:

  • Un processo di costruzione dei modelli 3D (partendo dalle fotografie) in cloud più veloce.
  • Possibilità di effettuare il processo di trasformazione offline/in locale per salvaguardare le proprietà intellettuali o in caso sia impossibile l’accesso ad Internet.
  • Bottone di esportazione verso Fusion 360, AutoCAD, MAya, 3dsMax, ArtCAM, Blender ed altri prodotti.
  • Strumenti di comparazione delle mesh e di analisi migliorati, con un occhio particolare allo sviluppo di strumenti di tolleranza ancor più avanzati.
  • Miglior setting di punti coordinati, user experience migliorata per gli strumenti di geolocalizzazione, unità e scale.
  • Migliori strumenti di scultura e levigatura.
  • Piattaforma di pubblicazione e condivisione dei progetti migliorata.

 

Se c’è una possibile critica sul software, è che è troppo ad ampio spettro, ed è molto difficile stabilire l’utilizzatore tipo. D’altro canto il tool sembra aver democratizzato l’ambiente in 3D, data la varietà di utilizzo e applicazioni.

 

Differenze tra ReMake free e Pro

Differenze tra ReMake Free e Pro

CASE HISTORY

Due progetti portati ad esempio per spiegare le potenzialità del prodotto.

 

Il primo, in California, vede protagonista ReMake nella salvaguardia delle tartarughe dalla popolazione sempre più crescente di corvi – fenomeno causato dall’aumento della popolazione e della spazzatura -.

Tatjana Dzambazova racconta che, per proteggere le tartarughe,  il conservatore William Boarman e l’Hardshell Labs (http://www.hardshelllabs.com/fun,conservation/species-of-the-moment/desert-tortoises/) hanno utilizzato ReMake per disegnare e creare i modelli 3D dei carapaci usati poi per registrare il comportamento dei predatori  e come base per sviluppare dei metodi dissuasivi al fine di evitare gli attacchi: l’idea è quella che nel momento in cui i corvi tentano di attaccare le tartarughe, dai carapaci si diffonde un gas deterrente non tossico (assimilabile allo spray al peperoncino) che dovrebbe farli allontanare.

La seconda esperienza è quella derivante dalla collaborazione tra il team di Autodesk ReMake e SmithsonianX 3D (http://3d.si.edu/), parte del Digitization Program Office allo Smithsonian Institute. La divisione è incaricata di creare i  modelli e stampe 3D di milioni di oggetti, modelli poi utilizzabili nei musei, per la ricerca e per l’educazione in tutto il mondo (http://www.engineering.com/BIM/ArticleID/11859/Digitizing-the-Apollo-Capsule-for-Prosperity-and-Possibly-Progress.aspx). In pratica l’intento è quello di portare il museo fuori dal museo e dare l’opportunità alle persone di avervi accesso ed interagirvi da qualsiasi parte del mondo.

La collezione Smithsonian è archiviata ed è basata sulla tecnologia browser di grafica 3D online WebGL, sebbene il team Autodesk ne stia creando un’edizione speciale per la collezione, per esaltare la presentazione dei materiali, combinando audio, video, testo e disegni.

 

Per ulteriori video visitare il canale Youtube Autodesk  Autodesk Reality Computing

 

 

 

Per approfondimenti:

Sito web Autodesk ReMake: http://remake.autodesk.com/about

Articolo originale: http://www.engineering.com/DesignSoftware/DesignSoftwareArticles/ArticleID/12318/Autodesk-Releases-ReMake-a-Photogrammetry-Program-for-Everyone.aspx

No Comment

0

Sorry, the comment form is closed at this time.