Sicurezza dati

I 5 pilastri per una trasformazione digitale di successo nel settore manifatturiero

Al contrario di quanto si possa pensare, il settore manifatturiero è uno dei più grandi – e per certi versi più vivace – settore dell’economia.

 

A guidare questo successo è senza dubbio la trasformazione digitale, sia in termini di dati che di processi.

Proponiamo qui un articolo scritto da Richard Agnew – VP NW EMEA di Veeam, pubblicato sul portale GlobalManufacturing.com

LA TRASFORMAZIONE DIGITALE

I dati hanno sempre rappresentato un fattore chiave del settore produttivo. Come in altri mercati, la trasformazione digitale sta prendendo piede, e le imprese devono basarsi sempre più su dati integrati gestiti attraverso l’utilizzo dei più disparati software,  dall’ ERP alle soluzioni per la gestione della forza lavoro. I reparti IT devono essere in grado di garantire la disponibilità costante dei dati e il recupero istantaneo di essi attraverso sistemi di backup e replica e la gestione centralizzata di ambienti di dati virtualizzati .

Chi vuole sopravvivere e crescere in questa nuova era digitale, è bene che tenga in mente queste 5 regole d’oro.

1.ADATTARSI O MORIRE

I produttori che non si adattano ai cambiamenti del mercato e l’innovazione diventano sempre meno competitivi. L’industria sta entrando in quello che McKinsey & Co. etichetta come una nuova fase dinamica in cui punti di vista tradizionali sono obsoleti, e produttori sono guidati dalla tecnologia e la ricerca dei mercati emergenti.

Software, machine learning, e l’Internet of Things (IoT) stanno facendo rivedere la definizione di “prodotto” da semplice oggetto fisico a dispositivo intelligente e connesso che “sta ridisegnando i confini del settore e la creazione di nuovi mercati”, secondo quanto dichiara l’ Harvard Business Review .

In questo nuovo contesto, altamente competitivo, le catene di approvvigionamento e i canali di distribuzione sono strettamente legati per tutta la linea di produzione, dai materiali al cliente finale, Quindi la necessità di effettuare rapidi di backup e disaster recovery sono di fondamentale importanza.

 

 

2. ASSICURARE LA CONTINUITA’ DI OGNI OPERAZIONE

I dati non conoscono confini fisici. Questo consente alle aziende di costruirsi e sostenere un mercato globali. Le operazioni di produzione stanno adottando nuove soluzioni vitali per la competitività, come IoT, analisi avanzate, in rete al cliente finale, e miglioramenti di post-produzione attraverso l’utilizzo di software che forniscono aggiornamenti e correzioni di bug.

Queste nuove funzionalità hanno anche la funzione di responsabilizzare i produttori a confrontarsi con flussi costanti di dati provenienti da prodotti in uso nel settore, che possono portare ad un miglioramento del prodotto e una migliore manutenzione predittiva, e, a sua volta, una maggiore fidelizzazione dei clienti. Ma comportano anche nuovi requisiti per la continuità delle operazioni che dipendono da accesso in tempo reale ai dati.

IL CASO VOLVO IN BELGIO

La crescita esponenziale dei dati richiede una nuova gestione degli stessi per garantirne la costante disponibilità, come dimostra l’esperienza di concessionari Volvo in Belgio. I concessionari si basano su un sistema di gestione rivenditore che tiene traccia di ogni vendita-auto e cliente anche in ottica di assistenza post-vendita. Il sistema collega anche i rivenditori a Volvo BeLux per la pianificazione delle scorte, ordini, e la gestione. Ogni concessionaria ha un’infrastruttura IT on-site e in passato eseguiva il backup dei server fisici in loco su cassetta. Tuttavia, dal momento in cui la mole di dati è cresciuta, il backup su nastro non era più fattibile.

L’acquisto di unità a nastro supplementari era costoso e i rivenditori Volvo erano preoccupati per i costosi aggiornamenti hardware, il rischio di errore umano, e l’eventuale lungo processo per il recupero dei dati che avrebbe potuto richiedere fino a un giorno. Grazie al supporto di un valido IT integrator, i dati dei commercianti e le applicazioni sono state  virtualizzate,  è stato eseguito il backup  delle macchine virtuali on-premise di ciascun rivenditore su un dispositivo di archiviazione di rete (NAS), con copie di backup inviate a un cloud privato e sicuro. Utilizzando un backup sofisticato e soluzioni di replica, le macchine virtuali possono essere recuperate in pochi minuti, e in caso di una situazione catastrofica, si ha un pieno ripristino entro le quattro ore.

3. EVITARE L’INATTIVITA’

Non importa quale sia la causa, ma non disporre dei dati a causa di un imprevisto non pianificato può avere un impatto devastante sulle operazioni di produzione. Secondo un rapporto di Veeam – basato sulle dichiarazioni di 1.140 alti responsabili IT – ha rivelato che una media di 15 eventi di inattività non pianificati ogni anno costa alle aziende una media di $ 16 milioni. Incorrere in tempi di inattività potrebbe significare la perdita anche di un solo processo altamente innovativo o di un’idea che potrebbe costare milioni o miliardi di dollari .

I produttori devono costantemente supervisionare le loro operazioni al fine di rimanere proattivi ed evitare tempi di inattività a tutti i costi. Ciò richiede una visione costante di tutti gli aspetti delle loro operazioni e la capacità di rispondere e addirittura anticipare i problemi: in questo viene sicuramente in aiuto l’effettuare un backup dei dati regolare, per essere in grado di tornare al lavoro rapidamente.

4. STARE AL PASSO CON LA COMPLIANCE

 

Nonostante un panorama di minacce informatiche in continua evoluzione, troppi operatori del settore manifatturiero non aumenta gli investimenti in sicurezza. Con le imprese manifatturiere che adottano nuove tecnologie e considerando il fatto che  i dati sono al centro della trasformazione digitale, chi non si innova non riesce a stare al passo.

Con il Regolamento UE sulla protezione dei dati (GDPR) all’orizzonte, le imprese manifatturiere hanno bisogno di cominciare a guardare avanti. Una mancata preparazione renderà vulnerabili ad attacchi informatici e con possibili  ripercussioni, quali i danni alla reputazione e multe fino al 4 per cento del fatturato globale una volta che il regolamento entrerà in vigore maggio 2018.

Con i dati che in genere viaggiano in tutta l’azienda,  il GDPR costringerà a cercare di ottenere una visione unica del luogo in cui risiedono i dati. Le imprese devono mantenere una visibilità completa e devono essere in grado di impostare facilmente la segnalazione automatizzata per convalidare la conformità alla normativa, anche all’interno di backup e infrastrutture virtuali. Ciò richiede una soluzione di gestione efficiente dello storage che consente di evitare la duplicazione dei dati costosi, e nello stesso tempo prevedere la conservazione dei dati a lungo termine.

5. COSTRUIRE UNA GESTIONE DIGITALE

Le aziende devono affrontare molte potenziali minacce, tra cui incidenti ambientali, l’hacking e malfunzionamenti generali. Come sempre più spesso accade i processi di produzione sono digitalizzati, le aziende faranno sempre più affidamento sui sistemi IT per gestire in modo coerente e dati di backup ed ottimizzare i tempi per garantire un ripristino veloce in caso di interruzione. Nuove tecnologie e funzionalità che si basano sulla continua disponibilità dei dati rivoluzioneranno l’industria manifatturiera.

In ogni settore ci saranno vincitori e perdenti, e coloro che meglio accoglieranno questi cambiamenti riusciranno ad essere sempre in cima alla “classifica”. I tempi di inattività in una qualsiasi area può avere un effetto domino su tutta l’impresa, provocando perdite finanziarie. Riconoscendo queste necessità e rispondendo prontamente a questi cinque pilastri, l’industria manifatturiera sarà in grado di essere pronta a gestire un futuro in cui i dati saranno sempre più centrali.

 

Vuoi saperne di più su queste tematiche e i servizi Systema in ambito IT? Visita la pagina del nostro sito dedicata! CLICCA QUI

 

Articolo originale: http://www.manufacturingglobal.com/technology/1165/The-five-pillars-of-digital-transformation-success-in-manufacturing

No Comment

0

Sorry, the comment form is closed at this time.