Blog

Muovere gli arti robotici con il solo pensiero: adesso è possibile

L’utilizzo della  maggior parte delle braccia robotiche richiedeva un impianto cerebrale complesso ed invasivo. Fino ad adesso.

 

LA SCOPERTA

 

Ricercatori dell’Università del Minnesota hanno creato un nuovo sistema che necessita solamente di due elementi: un caschetto e il pensiero. Un mattoncino verso la creazione di strumenti robotici controllati completamente dalla mente umana.

“E’ la prima volta al mondo che le persone possono utilizzare un braccio robotico per raggiungere ed afferrare oggetti in un ambiente tridimensionale complesso utilizzando il solo pensiero, senza un impianto cerebrale” ha affermato Bin He, professore ingegnere a capo della ricerca “Solo immaginando di muovere le proprie braccia, si riesce a muovere il braccio robot”.

 

COME FUNZIONA 

 

Il sistema richiede un casco EEG (che traduce gli impulsi del cervello in azioni) e un po’ di training. In realtà questo tipo di tecnologia è presente sul mercato da qualche anno, ma i ricercatori sono riusciti a perfezionare il controllo dei movimenti e del sistema usando la corteccia cerebrale. Quando si pensa ad un movimento i neuroni della corteccia motoria reagiscono attivando a loro volta un’altra serie di neuroni. Attraverso l’ordinamento e la lettura di questi neuroni, l’interfaccia cervello-computer riesce a simulare e tradurre il movimento del braccio reale in comandi per quello robotico.

“Tutti i soggetti hanno completato l’azione con successo utilizzando questa tecnica non invasiva. Vediamo un enorme potenziale per la ricerca volta ad aiutare le persone paralizzate o con disturbi neurovegetativi. Potrebero diventare più indipendenti senza bisogno di impianti neurochirurgici” ha concluso He.

 

In esperimenti precedenti su pazienti che avevano perso entrambe le braccia a causa di un incidente, è stato possibile controllare entrambi gli arti contemporaneamente grazie ad un’impianto particolare installato nel sistema nervoso. Questo nuovo sistema, invece, permette di ridurre l’invasività di questi tipi di interventi e controllare le braccia con il semplice uso del pensiero.

 

Per approfondire:

Articolo originale: https://techcrunch.com/2016/12/16/humans-can-now-move-complex-robot-arms-just-by-thinking/

Articolo della ricercahttp://www.nature.com/articles/srep38565

 

No Comment

0

Sorry, the comment form is closed at this time.