Blog

Workshop QI "Il progetto BIM: impatti e benefici nella filiera delle costruzioni"

Systema tra i protagonisti del workshop “Il progetto BIM: impatti e benefici nella filiera delle costruzioni”

 

Lo scorso 20 settembre, presso la sede de Il Quotidiano Immobiliare a Trescore Balneario (BG), si è tenuto il workshop “Il progetto BIM: impatti e benefici nella filiera delle costruzioni” organizzato proprio dal network de Il QI.

 

 

L’Ing. Costantino Manes, nostro BIM & Construction Consultant, è stato chiamato insieme ad altri validi esponenti della filiera – studi di architettura ed ingegneria, imprese di costruzioni, real estate e produttori di manufatti per il Building – a portare la nostra testimonianza sulla tematica del Building Information Modelling.

 

 

IL WORKSHOP

La sessione di lavori si è articolata in una mezza giornata e ha visto la successione di 4 diversi panel con diversi protagonisti che hanno discusso ed argomentato, moderati dai giornalisti, diversi aspetti ed implicazioni del BIM all’interno del mondo delle costruzioni. 

 

Panel 1
BIM: sfide e opportunità per la filiera delle costruzioni
•Costantino Manes, BIM Consultant & Construction Specialist, Systema
•Isabella Goldmann, Managing Partner, Goldmann & Partners
•Nicola Servidei, Area Pianificazione Gare e Metodi, Pizzarotti

 

Panel 2
Collaborazione e coordinamento del progetto BIM
•Patrizio Banfi, BIM Manager, GBPA Architects
•Sergio Sabbatini, Head of Technical Services, 3DScan
•Giulio Drudi, BIM Manager, Lombardini22

 

Panel 3
BIM: integrazione tra architettura e ingegneria
•Giancarlo Cavazzoni, Presidente, Cavazzoni Associati Engineering
•Carlo Osnaghi, Project Director, DEERNS
•Daniele Blundo, BIM Manager, Tekser

 

Panel 4
BIM e Real Estate
•Luca Benetti. Commercial Director, Stahlbau Pichler
•Michele Candeo, Head of Technical Services, Prelios Integra
•Gianluca Cavalloni, Responsabile Advocacy e Sostenibilità, Saint-Gobain

 

L’OPINIONE DI SYSTEMA

 

L’ing. Manes ha sottolineato alcuni punti importanti che descrivono in maniera chiara sia il concetto di BIM, sia le finalità e le implicazioni che la sua adozione comporta. Il suo intervento si è focalizzato principalmente sui seguenti concetti:

 

  • LA GESTIONE DEI DATI: è il vero punto chiave, l’essenza del Building Information Modelling. E’ fondamentale comprendere che i dati contengono in sè le informazioni essenziali di un progetto, dal concept al facility management. E che vanno manutenuti: queste informazioni devono essere costantemente aggiornate nel tempo, i dati resi sempre attivi e fruibili, anche per stare al passo con i cambiamenti  della tecnologia. Nasceranno nuove figure professionali  legate proprio alla manutenzione dei dati.

 

  • L’IMPORTANZA DEL TUTORING: è necessario essere cauti nell’adozione del BIM. Chi si occupa di gestione dei processi può rappresentare un validissimo aiuto nelle prime fasi di adozione del processo, che però parte sempre da un cambio di mentalità e da un pizzico di coraggio. L’affiancamento di consulenti specializzati permette una corretta impostazione del modus operandi BIM, ad esempio attraverso l’implementazione di un progetto pilota.

 

  • COORDINAMENTO E COLLABORAZIONE: una delle finalità del BIM è sicuramente quella di congiungere e far parlare i diversi attori che concorrono alle fasi dell’opera. Il compito non è semplice, perchè spesso si lavora a scompartimenti stagni. L’adozione del BIM da parte di tutta la filiera permetterebbe di passare le informazioni da una fase all’altra e in maniera organica.

 

  • UN BIM DI FILIERA: al momento l’adozione del BIM all’interno della filiera è  ferma agli studi di ingegneria e architettura, che in maniera autonoma si sono avvicinati, da un po’ di anni, al concetto di BIM, pur non avendo richieste specifiche dalla committenza. I committenti, spesso, non conoscono il processo e i benefici che può portare. E’ necessario che diventi una questione di filiera: tra poco ci sarà il passaggio alla fase esecutiva, quindi si renderà necessaria una presa di coscienza anche da chi opera in cantiere e nelle fasi successive.

 

ATTI DEL WORKSHOP

Per conoscere i contenuti dei diversi panel ti consigliamo di scaricare il pdf dell’articolo uscito su “Il Settimanale” de IlQI (n°161, uscita sabato 24/09) e di consultare il sito dedicato al workshop. La visione dei filmati dei diversi panel è riservata ai soli abbonati de Il Quotidiano Immobiliare.

 

 

Articolo “IL SETIMANALE” N° 161: https://www.systemasrl.it/wp-content/uploads/2016/09/settimanale_QI_161_.pdf 

Landing page Workshop QI: http://www.ilqi.it/workshop/w11

 

 

No Comment

0

Sorry, the comment form is closed at this time.