Blog

Webcast su T-Splines mercoledì 27 gennaio ore 14:30

Systema è lieta di invitarti alla webcast

“La modellazione freeform dal Concept al Prodotto: un mini-workflow per approfondire le potenzialità di T-Splines presente in Autodesk® Inventor e Autodesk®Alias® SpeedForm.

MERCOLEDI’ 27 GENNAIO ORE 14:30

 

A chi si rivolge: Industrial Designer, professionisti settore Automotive, progettisti meccanici interessati alla modellazione freeform.

 

La webcast avrà una durata massima di 1,5 h.

 

ISCRIVITI SUBITO! La partecipazione è GRATUITA previa registrazione.

 

Nome-Cognome (richiesto)

Azienda (richiesto)

Via (richiesto)

CAP (richiesto)

Telefono (richiesto)

Città (richiesto)

Provincia (richiesto)

La tua email (richiesto)

Principale settore attività (richiesto)

Modalità progettazione (richiesto)

Tipo progettazione: (richiesto)
SketchingConcept modelingDesign modelingClass A surfacingRendering&ambientazione fotorealistica

E' in possesso di un software per la progettazione? (richiesto)
SiNo

Se si, quale?

Versione

Il tuo messaggio

Acconsento al trattamento dei miei Dati personali

 

Autodesk Alias SpeedForm

E’ un software di casa Autodesk dedicato alla progettazione concettuale. Fa parte della famiglia dei prodotti Alias, ed è partcolarmente indicato per i professionisti che operano nel settore dell’Industrial Design e dei prodotti di consumo. è importante sottolineare che SpeedForm è un’ottimo strumento per la visualizzazione e la comunicazione del prodotto o progetto.

Per quanto riguarda la progettazione concettuale veloce, con SpeedForm è possibile:

  • Modellazione mesh ibrida
  • Trasformazione di schizzi 2D in schizzi 3D
  • Progettazione con curve
  • Esplorazione di forme semplificata
  • Pipeline ID continua per Alias

 

 

Che ne dici di qualche info utile su T-Splines?

La modellazione freeform è complessa ed elaborata: T-Splines  è una tecnologia potente che semplifica la modellazione di superfici , rendendola più facile e più veloce, e permettendo risultati di alta qualità. Si tratta di un mix tra modellazione NURBS (Non Uniform Rational Basis-Splines, ossia le curve geometriche che rappresentano graficamente un algoritmo matematico e che nei sistemi CAD definiscono accuratamente la forma di una superficie) e la modellazione tramite subdivisione (attraversoe poligoni o mesh).

Giusto per fare un po’ di storia, questa tecnologia è stata inventata nei primi anni 2000 da Matt Sederberg e il suo team come plug-in per Rhino (e successivamente anche per Solidworks), per poi essere acquistata nel 2011 dal colosso del CAD, Autodesk Inc. , che la intodusse all’interno di Fusion 360. La versione 2015 di Inventor è stata la prima che includesse T-Splines. Anche Autodesk Speedform contiene la medesima tecnologia.

 

La tecnologia T-Splines permette al progettista di:

  • Aggiungere dettagli solo se necessario  – più semplice di una NURBS, il modello T-Splines può avere differenti livelli di dettaglio e si può scegliere se, dove e quando inserire i punti di controllo (T-points).
  • Creare una topologia non rettangolare – attraverso gli Star Point è possibile inserire diversi elementi (come ad es. estrusioni, buchi etc..) su un unico livello di superficie.
  • Modificare con facilità modelli freeform – grazie ai T-points e agli Star-point
  • Mantenere la compatibilità con NURBS e MESH – attraverso l’esportazione del modello T-Splines in questi formati.

 

Per maggiori informazioni:

 

NURBS (Wikipedia-  italiano) https://it.wikipedia.org/wiki/NURBS

SUBDIVISION surface (Wikipedia – inglese): https://en.wikipedia.org/wiki/Subdivision_surface

Tecnologia T-SPLINES (inglese): http://www.tsplines.com/

 

No Comment

0

Sorry, the comment form is closed at this time.